martedì 15 febbraio 2011

BRACCIALI CLEOPATRA :)



La leggenda vuole che Cleopatra, l'ultima regina d'Egitto, abbia fatto una scommessa con Marco Antonio allo scopo di dimostrare il suo potere e la sua ricchezza: spendere 10 milioni di sesterzi per un solo pasto.

"Ha ordinato che venisse servita la seconda portata. Secondo precedenti istruzioni, i servi avrebbero piazzato di fronte alla regina un solo vassoio contenente aceto...Lei prese un orecchino, e fece cadere la perla nell'aceto. E quando si sciolse del tutto, lo ingoiò". Questo è quanto sostiene Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia.

Secondo Plinio, la perla non era una semplice perla, ma "la più grossa di tutta la storia, un lavoro notevole e unico della natura", del valore di 10 milioni di sesterzi. Ma nonostante l'episodio sia stato considerato credibile dagli antichi, gli storici lo hanno sempre ritenuto frutto di fantasia.

Dando tuttavia il beneficio del dubbio alle fonti antiche, Prudence Jones della Montclair State University in New jersey ha creato un cocktail con aceto e una perla da 5 carati, per scoprire se la concentrazione di acido acetico possa essere sufficiente a sciogliere il carbonato di calcio della perla.

"Basta dell'aceto e una perla. Nei miei esperimenti ho usato l'aceto venduto al supermercato, e ha impiegato da 24 a 36 ore per dissolvere una perla del peso di circa un grammo. Il processo ha lasciato dei piccoli residui di materiale simile a gel sulla superficie" spiega Jones. "Il carbonato di calcio della perla reagisce con l'acido acetico dell'aceto per produrre acetato di calcio, acqua e anidride carbonica".

E continua: "Il carbonato di calcio della perla neutralizza parte dell'acido, in questo modo il drink non risulta acido come l'aceto normale". L'esperimento ha anche smentito l'idea che ha sempre ritenuto l'episodio come fasullo. Ci si basava infatti sul fatto che solo dell'aceto super-concentrato potesse sciogliere una perla. "Una maggiore concentrazione di acido acetico rallenta la reazione" spiega Jones.

In altri esperimenti, si è mostrato che quando la perla viene tritata e l'aceto fatto bollire, la reazione impiega meno di 10 minuti per concludersi. "Nei racconti di Plinio, il tempo è compresso, dato che una grande perla impiegherebbe più di 24 ore per sciogliersi completamente. Ma il risultato, perla distrutta, soldi spesi e cocktail bevuto, è plausibile".

Adrienne Mayor, ricercatrice dlela Stanford University, è dell'opinione che l'esperimento dimostri la plausibilità dell'evento: "Credo che questa ricerca abbia dimostrato la tecnica che Cleopatra potrebbe aver usato per sciogliere una perla. Sappiamo già che questa regina curiosa e intelligente ha compiuto esperimenti tossicologici. E' probabile che abbia 'ammorbidito' la perla in anticipo, per poi tritarla e piazzarla in un calice per sorprendere Marco Antonio della sua ricchezza e del suo sapere".


7 commenti:

Cinzia ha detto...

Sarà che adoro le perle, ma quello con le due perle bianche e quella argento è stupendo!
Sempre più brava, Vania...
Cinzia

Gabe ha detto...

vorrei essere Cleopatra e poterne indossare uno....che sogno! ciao e complimenti Vania sei bravissima!!!

Simo ha detto...

le perle donano sempre un tocco di classe e occorre indossarle perchè richiedono calore per risplendere in tutta la loro bellezza...è un peccato lasciarle tutte sole...

marypoppins ha detto...

delicato e romantico!!
buona giornata
Mary

Vania ha detto...

@Cinzia...
...contenta che ti piaccia.
...li vedrai prima o poi dal vivo....:)))

@Gabe...
:))...a Cleopatra...Noi le facciamo un baffo......non c'è dubbio !!! ;)

@Simo...
...è verissimo quello che hai detto.
ciaooo

@marypoppins...
...grazie. :)
...sono presa indietro con la masonette...:))
ahiai...:))

rifugio da tutti ha detto...

ciao, non sapevo di questa storia, è molto interessante. Cleopatra mi è molto piaciuta pensa che il mio cane porta il suo nome (non per un insulto nei suoi confronti ma come modo per ricordarla)

Vania ha detto...

@rifugio da tutti...
...bene....anche per me è stata una scoperta.
...simpatico il nome al cane :)